Skip to main content

Informazioni dai Consorziati

LabAutomation: come Festo risponde alle nuove esigenze

FESTO,

In oltre sessant’anni, Festo ha portato avanti il suo processo di crescita entrando nell’Industry 4.0 con soluzioni che vanno dalla pneumatica al digitale, con particolare attenzione all’integrazione dei componenti. Soprattutto nell’ultimo periodo, le soluzioni di automazione elettrica sono servite a supportare le esigenze in ambito LifeTech, dove oggi troviamo componenti che rispondono a esigenze specifiche. Si tratta di soluzioni che vanno dal singolo prodotto ad applicazioni complete. Un esempio lo troviamo tra le applicazioni Liquid Handling, dove il sistema modulare VTOE-8 per il dosaggio liquidi è integrato nel portale 2D EXCM, ideale per applicazioni desktop da laboratorio. Grazie all’elevata flessibilità di configurazione, il portale 2D EXCM permette di scegliere:

  • la posizione dei motori;
  • l’orientamento dei cavi;
  • le corse di lavoro X e Y a step di 1 mm.

Inoltre, la cinematica parallela con guide a ricircolo consente il movimento di carichi pesanti con elevata precisione di posizionamento. Il controllore CMXH, oltre a supportare la funzione di sicurezza Safe Torque Off (STO), garantisce una messa in servizio facile e veloce ed è provvisto di:

  • interfaccia I/O digitale;
  • interfaccia CAN;
  • Ethernet TCP/IP – Modbus;
  • Pacchetto SW di configurazione FCT (Festo Configuration Tool).

Una delle necessità di combinare l’automazione elettrica al LifeTech è proprio quella di effettuare presa e prelievo di materiale delicato, che prevede azioni ripetitive da fare con la massima precisione. Un caso specifico è quello che ha portato la società olandese VHL Genetics a realizzare un sistema automatico di estrazione del DNA, assicurando l’accuratezza dei risultati e la riduzione dell’errore umano. Il sistema realizzato estrae il DNA da materiale vegetale triturato, e il processo inizia con un micro-pozzetto porta piastre che può ospitarne fino a 400. Qui gli assi elettrici EGC, in combinazione con azionamento semi-rotante DRRD e pinza di presa DHPS, prendono le piastre e le posizionano su vettori che si muovono attraverso le varie stazioni. L’integrazione Festo e l’approccio di co-engineering hanno portato a soluzioni ready to run e su misura, così da assicurare 400 prelievi simultanei e 40.000 test in 24 ore.


 Back to list

Le nostre tecnologie

PROFIBUS è un sistema di comunicazione digitale standardizzato ed aperto, utilizzabile in tutte le aree di applicazione, dal manifatturiero al processo.

PROFINET è l'innovativo standard aperto per l'Industrial Ethernet. E' in grado di soddisfare tutti i requisiti necessari per le applicazioni di automazione industriale.

IO-LINK è la prima tecnologia IO standardizzata a livello mondiale (IEC 61131-9) per comunicare con sensori ed attuatori sotto il livello di comunicazione del bus di campo. Può essere integrata con PROFIBUS e PROFINET.