Skip to main content

Pubblicata la prima specifica di accompagnamento OPC UA per PROFINET

23 giugno 2020

 

PROFIBUS & PROFINET International (PI) ha pubblicato la prima specifica di Companion OPC UA per PROFINET. Questa specifica descrive un un modello di base di dati a oggetti OPC UA standardizzato per i dispositivi PROFINET che consente di trasferire i dati dei dispositivi ai sistemi di gestione degli asset in modo standardizzato. La standardizzazione rende la raccolta delle informazioni decisamente più semplice per i produttori di utensili, indipendentemente dal produttore, ma questo è solo l'inizio della strategia di integrazione verticale di PI.

 

Molti casi d'uso nell'Industria 4.0 si basano sul trasferimento dei dati ai sistemi IT o al Cloud nella fase operativa di un impianto in modo che possa essere valutati direttamente in quest’ultimo. Nel caso più semplice, si tratta di informazioni sul dispositivo come il numero di serie o la versione del firmware di un dispositivo. Si può andare ben oltre questo, però, se è possibile determinare i dati di diagnostica di rete o dispositivo, per esempio. In questi casi, è possibile creare pianificazioni di manutenzione e diagnostica sulla disponibilità derivata. L'obiettivo di PI è quello di definire uno standard aperto per i dispositivi PROFINET che specifichi un'ampia varietà di informazioni nei modelli a oggetti standardizzati in modo che possano essere facilmente integrati dai produttori di dispositivi e utilizzati dagli operatori degli impianti e dagli integratori di sistema. Infine, riduce anche lo sforzo e le spese necessarie per la raccolta dei dati.

 

Quando si tratta di implementazione, non importa se il server OPC UA si trova direttamente sul dispositivo o se un gateway edge superiore o controller sta aggregando i dati per più dispositivi PROFINET. In ogni caso, l'utente ha un'immagine uniforme delle informazioni. In questo caso, PROFINET trae vantaggio dalla funzionalità di base dei canali TCP/IP aggiuntivi utilizzabili in parallelo al traffico effettivo in tempo reale.

Questa specifica iniziale rappresenta la base per modelli informativi successivi e di più vasta portata. Il prossimo obiettivo del working group sarà la modellazione dei dati di gestione in OPC UA basati su PROFIenergy. Ulteriori requisiti sono già stati definiti.

 

I working groups stanno inoltre lavorando sulle specifiche OPC generali, come l'integrazione dei dispositivi e un modello di informazioni di rete di base. La specifica complementare può essere scaricata dai siti web di PI e OPC Foundation. Informazioni più dettagliate sull'integrazione verticale con PROFINET e OPC UA sono disponibili nelle pagine web dedicate all'Industry 4.0 - sul sito di PROFIBUS & PROFINET International.

 

La news è tratta dal sito PI International, la versione originale (in lingua inglese) è consultabile qui.

Le nostre tecnologie