Skip to main content

20 ottobre 2020

 

Si sono appena conclusi gli SPS Digital Days, tre giorni di approfondimento verticale sulle tematiche industriali di maggiore attualità che, dal 28 al 30 settembre, hanno coinvolto oltre 400 aziende del settore.  Il Consorzio PROFIBUS e PROFINET Italia ha partecipato agli eventi con il supporto dei 3 centri di competenza: CSMT di Brescia, DUPLOMATIC MS di Milano e GFCC di Genova.

 

Molti i temi degli incontri tra cui digital e smart manufacturing, connettività per la trasformazione digitale e meccatronica; robotica e sistemi collaborativi, sensori e sistemi di visione; strumenti di analisi ed efficienza per la trasformazione digitale; reti e bus di campo.

 

Ed è proprio l’approfondimento sulle reti e i bus di campo che ha permesso alla presentazione di Paolo Ferrari del centro di competenza CSMT (BS) di vincere l’SPS Award 2020 per la sessione di “Automazione Avanzata – Reti e Bus di Campo”.

 

 

Con un approfondimento dal titolo “Integrazione di sistemi PROFINET e OPC UA verso il Cloud”, Paolo Ferrari ha illustrato un metodo per la stima delle latenze nelle macchine automatizzate con PROFINET, oltre a presentare un caso d'uso realizzato che permette di valutare in modo sperimentale le prestazioni dei collegamenti Machine to Cloud e Cloud to Machine. È emerso come l’utilizzo di un hardware commerciale, insieme alle tecnologie PROFINET e OPCUA, ne consente la piena fattibilità e permette di ottenere una bassa latenza.

 

Cliccando su questo link è possibile scaricare la memoria di Paolo Ferrari, “Integrazione di sistemi PROFINET e OPC UA verso il Cloud”.

 

 

Le nostre tecnologie